Alberobello: il paese dei Trulli

18:37

Travel Puglia
Vivere tra Basilicata e Puglia è una grande fortuna per chi come me ama viaggiare, ho la possibilità di visitare luoghi meravigliosi anche in un solo giorno. Basta spostarmi qualche kilometro per scoprire posticini degni di esseri considerati per molti un viaggio da sogno.
Uno di questi luoghi senza dubbio è Alberobello, situato in provincia di Bari, diventato patrimonio Unesco, grazie alla sua architettura unica in tutto il mondo, ossia le casette di pietra calcarea bianche di forma rotonde, con i tetti a cono, conosciute  da tutti come i Trulli.



In tempi antichi ogni trullo aveva un simbolo nella sua cupola, questa tradizione è andata perduta e oggi solo alcuni tetti hanno ancora simboli di diverse origini: primitive, cristiane o pagane che generalmente significava una forma di protezione per la famiglia che viveva li.



COSA VEDERE AD ALBEROBELLO
Alberobello è un paesino molto piccolo, da visitare comodamente a piedi, iniziate visitando il centro storico che è diviso in due parti: Rione Aia Piccola e Rione Monti.
Aia Piccola è una zona residenziale molto affascinante, con strade strette e con 400 "trulli" uno accanto all'altro.

Rione Monti è la parte della città che si trova sulla cima della collina e conta 1.000 trulli, da visitare assolutamente la chiesa , anche lei in formato trulli e il Trullo Siamese.

Purtroppo sono rimasta senza batteria per fotografare queste bellezze, ma vi assicuro che  meritano una visita.

Camminate senza fretta per le stradine. Osservare con attenzione i dettagli. Entrate nelle case. Parlate con i venditori dei negozi, loro amano parlare del passato della regione. Con po’ di fortuna sarete invitati a salire su una delle terrazze per vedere la città dall'alto, un’esperienza bellissima che vi permetterà di vivere a pieno l’atmosfera fiabesca di Alberobello.




You Might Also Like

19 commenti